#ti/amo/ma/tradiscimi/pure


                                    

“Amarsi e rimanere insieme tutta la vita. Un tempo, qualche generazione fa, non solo era possibile, ma era la norma. Oggi, invece, è diventato una rarità, una scelta invidiabile o folle, a seconda dei punti di vista.”

(Zygmunt Bauman)

Tutti sogniamo il vero amore, quello very, quello puro, quello con il principe azzurro/fucsia,  ci vediamo insieme con la stessa persona per tutta la vita, a festeggiare le nozze d’oro/d’argento/armate/d’arancio, perché noi amiamo, perché non TRADIAMO “al massimo veniamo traditi”, perché noi abbiamo occhi solo per il nostro partner, perché noi facciamo l’amore, non è che SCOPIAMO E BASTA,  noi crediamo nella FEDELTA’. Balle balle e balle, ormai l’amore fedele è diventato mera utopia, rarissimi sono i casi di coppie che non tradiscono, perché nella  migliore delle ipotesi ti ritrovi ad essere la Brooke Logan della situazione, per non parlare degli uomini. Basta che vedono quelle due fettine di prosciutto, che incominciano a sbavare come dei maledetti cani, ahimè e così… vuoi o non vuoi ma questa è la dura realtà dei fatti.

Piera, bella direttrice, un quoziente intelligente pari alla scatola del Didò, è una ragazza alla moda sempre pronta per una punturina di botox, una famiglia tutta da invidiare, stile famiglia cristiana. I discorsi più seri che ho tenuto con lei erano sulle doppie punte. Quante volte mi ha fatto vedere quel fusto di suo marito, e come si vantava di tutto quel muscolo, di tutta quel esplosione di virilità, ma mai e poi mai avrei pensato di vedere con i miei occhi un tradimento in diretta. Un giorno mi aggiravo per i locali del posto in cui lavoravo, si… cercavo proprio lei e gira che ti rigira trottolina, apro la porta dell’ufficio e, cazzo, la Piera che limonava duro con il superiore. Era divertente vedere come quelle mani possenti tiravano, strizzavano, allargavano quelle chiappette sode, e io mi sentivo eccitato sempre più, dal mio piccolo angolino buio, nel mentre che mi godevo la scena. Pensavo a quante volte lei spudoratamente con la sua bocchetta del cazzo ripudiava il tradimento, disprezzava chi tradiva.. ahhh quanta ipocrisia.. ma d’altronde la sua intera vita era pura ipocrisia. Ora, io dico, “cazzo si coerente con il tuo pensiero perché non puoi disprezzare quelli che vanno ha mangiare a casa di altri se tu sei la prima che appena senti odore di cazzo di aventi sul primo malcapitato”, sì coerente.

Quando invece dico “non mangi più bene? Cambia ristorante”, mi riferisco a tutte quelle tenere coppie che stanno insieme per comodità, vuoi che abbiano appena comprato casa, vuoi perché sono insieme dai tempi che furono, vuoi perché lui porta a casa il triplo di te, no bello non funziona così. Se non stai più bene con lui tira fuori i coglioni e vattene, perché altrimenti andrebbe a finire a schifio, vedi, già ti vedo con due belle corna che farebbero invidia al capo alce di Babbo Natale, e poi alla fine andresti a scoprire che lui (il bastardo) e iscritto a GRINDR da 5 anni e leggeresti questo sul suo profilo : “Passivo cerca attivo per cose sporchet” oppure “amo il fisting”, in alternativa troveresti accidentalmente un video su gaytube con lui a pecora che urla come un dannato BRAVOHHHH.

Appena cominci a respirare nell’aria l’odore del “no così non va” fai next il mondo è grande, e la tua testa non vale quelle fottute corna ok? Non costringerlo a stare con te, altrimenti alla prima litigata, lui ti dirà “esco vado da Mario” poi tornerebbe con due labbroni che farebbero invidia alla Parietti, “amore cosa hai fatto alle labbra?” – “secondo te”? POMPINI CRISTO POMPINI.

Ma voglio spezzare una lancia a favore di quella piccola percentuale di coppie fedeli. Si, esistono anche loro, in minoranza ma esistono, conosco coppie che si amano e di certo “non vanno a mangiare a casa di altri”, perché se nella coppia esiste rispetto, sincerità e comprensione si va oltre ha tutto. Un esempio lampante potrebbe essere la storia di Filippo e Marco, loro si che si amano, loro si che sanno come affrontare i problemi; sono insieme da tipo una vita e mezza circa 20 anni, e vivono, si proprio così, vivono con AMORE, nonostante siano la coppia ufficiale di Sandra e Raimondo, loro vanno avanti… discutono? Ne parlano, hanno punti di vista distanti? Ma entrambi rispettano, magari alle volte uno o l’altro esagera, magari perché quando fanno la spesa Filippo vuole lo yogurt della Muller che costa 1.99€, e Marco, “per inciso grande risparmiatore” vuole quello della Valis da 0.45€, allora si che si scatena la 3°guerra mondiale. Sarebbero capaci ad uccidersi per questo. Ma loro vanno oltre, mai e poi mai nessuno dei due ha pensato di tradire l’altro, i problemi esistono in tutte le coppie, ma penso anche che questi vanno affrontati, perché altrimenti ti si ripresenterebbero, ne sono certo.. l’amore vince su tutto perciò vivre l’amour e la fidélité vivante, un bel fuck a tutti quelli che tradiscono, e per i cornuti in questione io sono qui, che vi tendo la Manina, pronto per risollevarvi.

 

“La fedeltà, in fondo, che cos’è? Non è altro che un grande prurito con il divieto assoluto di grattarsi.”
(Fabrizio De André)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...